Museo di Val Verzasca

Descrizione

Dal 2010 l'esposizione permanente si snoda secondo quattro aree tematiche:

  • L'economia di sussistenza (sala 1)

  • La casa verzaschese (sale 2 e 3)

  • La scuola (sala 4)

  • Gli spazzacamini tra mito e realtà (sale 5 e 6)

Il percorso espositivo prosegue all'interno del moderno edificio in calcestruzzo dove si sviluppa la mostra laboratorio interattiva inaugurata nel 2017. Al primo piano il tema della transumanza verzaschese viene rivissuto grazie alla riproduzione di antichi gesti quotidiani che scandivano la vita agropastorale lungo le stagioni. A pianterreno un modello tridimensionale del territorio mostra i mutamenti paesaggistici e storici grazie alla proiezione animata di contenuti multimediali.

A Frasco, nei pressi del ponte sul riale che scende dalla val d'Efra, il museo ha restaurato e rimesso in funzione, a scopo didattico, un mulino ottocentesco a doppio palmento e una piccola centrale per la produzione di energia elettrica dell'inizio degli anni Venti.

Il piccolo Museo del fieno di bosco, situato nel nucleo di Sert (Odro), era l'abitazione temporanea di Luigi Berri. Nel piccolo locale vengono presentati gli oggetti che gli servivano per svolgere la raccolta del fieno di bosco.

Dal 2010 l'esposizione permanente si snoda secondo quattro aree tematiche:

  • L'economia di sussistenza (sala 1)

  • La casa verzaschese (sale 2 e 3)

  • La scuola (sala 4)

  • Gli spazzacamini tra mito e realtà (sale 5 e 6)

Il percorso espositivo prosegue all'interno del moderno edificio in calcestruzzo dove si sviluppa la mostra laboratorio interattiva inaugurata nel 2017. Al primo piano il tema della transumanza verzaschese viene rivissuto grazie alla riproduzione di antichi gesti quotidiani che scandivano la vita agropastorale lungo le stagioni. A pianterreno un modello tridimensionale del territorio mostra i mutamenti paesaggistici e storici grazie alla proiezione animata di contenuti multimediali.

A Frasco, nei pressi del ponte sul riale che scende dalla val d'Efra, il museo ha restaurato e rimesso in funzione, a scopo didattico, un mulino ottocentesco a doppio palmento e una piccola centrale per la produzione di energia elettrica dell'inizio degli anni Venti.

Il piccolo Museo del fieno di bosco, situato nel nucleo di Sert (Odro), era l'abitazione temporanea di Luigi Berri. Nel piccolo locale vengono presentati gli oggetti che gli servivano per svolgere la raccolta del fieno di bosco.

Posizione
Come arrivarci?
EXTERNAL_SPLITTING_BEGIN EXTERNAL_SPLITTING_END